Chi siamo

it de en

MENU

Home       Biografia    Riscoperta    Galleria    Ritrovamenti    Esposizioni    Critica    Espressionismo siciliano    Bibliografia   Sostenitori     

Video Campolmi 1974

Video Rai 1974

Video Bolzano 2008

Video Rai 2009

 LA ROMA SPARITA DI CHRISTIAN HESS








Questo quadro di Christian Hess, eseguito a Roma nel 1930, riproduce uno scorcio del “Quartiere San Lorenzo” sparito sotto l’attacco aereo dei bombardieri americani del 19 luglio 1943 che causò tremila vittime. Uno studio condotto a Roma dall’Associazione Culturale Christian Hess ha potuto, infatti, stabilire che l’unico elemento tuttora riconoscibile del quadro è la superstite ciminiera che nel dopoguerra è stata inglobata, come cimelio di archeologia industriale, nella costruzione dell’edificio del Dipartimento di genetica e biologia molecolare del Centro Nazionale delle Ricerche.
Il gigantesco fumaiolo faceva parte della fabbrica di birra Wuhrer (già Patzkoski), situata all’angolo di via degli Apuli e via dei Sardi, che fu colpita da spezzoni incendiari e distrutta dalle fiamme. Pertanto il titolo di questo dipinto di Christian Hess indicato nel Catalogo della Mostra della Riscoperta (Palermo 1974) come “Piazza Navona” (zona peraltro priva di ciminiere industriali) è da ritenere improprio trattandosi, invece, di un angolo del Quartiere San Lorenzo nel modo in cui lo vide nel 1930 e lo trasferì sulla tela il pittore tedesco.

 

 



  

Alla ricerca delle opere disperse

Costituita alla fine del 2003 in nome del pittore e scultore tedesco Louis Christian Hess (Bolzano 24.12.1895 - Schwaz 26.11.1944), l'Associazione ha lo scopo di favorire e sviluppare iniziative nel segno dell’europeismo, della pace, della libertà d’espressione e dei diritti umani, ideali che hanno sempre ispirato l’opera dell’ Artista.

Allo scopo di diffondere il pensiero e le opere di questo protagonista  dell’Arte tedesca tra le due guerre, avversato dal nazismo, esule in Sicilia negli Anni 30, e la cui vita fu spezzata a 48 anni dopo un attacco aereo su Innsbruck, l’Associazione promuove:
scambi d’informazioni con istituzioni, accademie, musei, gallerie, storici dell’arte, critici e riviste d’arte, case d’asta, collezionisti e operatori del settore affinché si raccolga il più vasto panorama di notizie sulla produzione artistica del Maestro per una migliore conoscenza della sua opera mediante la pubblicazione del
Catalogo generale;
iniziative per il ritrovamento e il recupero di reperti, di documenti e testimonianze della sua produzione andata dispersa, comprese le opere che non firmò per non essere scoperto dai nazisti;
progetti di studi e ricerche, concorsi, tesi di laurea, mostre, pubblicazioni di opere multimediali, convegni,  manifestazioni varie e ogni altra iniziativa volta a restituire alla Storia dell’Arte uno dei suoi protagonisti che rischia di cadere nell’oblio;
la sensibilizzazione delle istituzioni culturali europee, dell'Unesco e in particolare della Germania Federale affinché l'Arte di Christian Hess - a 60 anni dalla fine della guerra - non rimanga ancora oscurata così come volle il nazismo.

 
ADERISCI ANCHE TU
 

All’Associazione Culturale Christian Hess possono aderire persone fisiche italiane e straniere. Possono inoltre essere associati organismi aventi attività e scopi non in contrasto con quelli dell’Associazione.

 
  Finalità Attività Statuto Contatti Privacy Credits Intermezzo info@christian-hess.net
 

Copyright © 2001 -  2002 - 2003 - 2004 - 2005 - 2006 - 2007 - 2008 - 2009 - 2010 - 2011 - 2012 - 2013 - 2014 - 2015 - 2016
ASSOCIAZIONE CULTURALE CHRISTIAN HESS. Tutti i diritti riservati.